In bici al Purgatorio

In Bici al Purgatorio by Ride the Giant

Un viaggio dalla Brescello di Guareschi, Don Camillo e Peppone, alla Pietra di Bismantova cantata da Dante nella Divina Commedia

In bici al purgatorio è un percorso off road, appositamente studiato per essere percorso in mountain bike. È un viaggio che attraversa tutta la provincia di Reggio Emilia da Nord a Sud, dal confine con la Lombardia a quello con la Toscana.

Il territorio Reggiano può essere suddiviso in 3 grandi macroaree dalle caratteristiche ben definite. La pianura, caratterizzata dal lento scorrere del Fiume Po e del torrente Crostolo; la collina e le Terre Matildiche, con i castelli, le antiche Pievi e i piccoli borghi dove il tempo sembra essersi fermato; la montagna con i suoi paesaggi aspri e dalle caratteristiche alpine ed infine la rupe di Bismantova, una roccia dalla forma inconfondibile, vero simbolo dell’Emilia Romagna.

In bici al purgatorio non è solo bicicletta e paesaggi, ma anche un viaggio attraverso i sapori di questa terra. Il cibo tradizionale e i prodotti locali, dai formaggi (il più famoso è il Parmigiano Reggiano, ma non c’è solo quello) ai vini, dalla castagna all’aceto ci accompagneranno lungo il percorso ripagandoci dalle fatiche del pedale.

In bici al purgatorio è un viaggio nella storia, percorrendo antiche vie di pellegrinaggio lungo le quali il ritmo lento della pedalata e il trascorrere del tempo si fondono insieme ai sapori della terra, agli odori del paesaggio e ai suoi colori in un’esperienza sensoriale a 360 gradi dal ricordo indelebile.

Non c’è una sola maniera di percorrere In bici al purgatorio, ma ognuno potrà deciderne la durata in rapporto al proprio allenamento e al proprio tempo libero. L’itinerario si può dividere in 4, 5, 6 o 7 tappe e piccole varianti possono essere studiate per adattare l’itinerario alle proprie capacità tecniche. Per dormire e mangiare, ci si potrà appoggiare alle strutture ricettive presenti sul territorio che sapranno darci il giusto ristoro dopo le fatiche dalla giornata.

Ma c’è un’altra possibilità, riservata ai più avventurosi: partire in autonomia e seguire il proprio ritmo senza alcuna costrizione, mangiare dove si vuole (c’è l’imbarazzo della scelta) e montare la tenda o l’amaca per la notte. Sarà nostro compito costruire la vostra vacanza ideale in base alle vostre esigenze, sfruttando la nostra conoscenza del territorio.

Rivedi il Webinar

Registrati qui